associazione AlternattivA


Vai ai contenuti

Accetta il consiglio, per questa volta

Associazione

Ciascuno di noi non esiste che per un breve intervallo di tempo, ed in tale intervallo possiamo esplorare soltanto una piccola parte dell'intero universo. Ma la maggior parte delle persone si scavano una piccola pozza personale lontana dalla corrente impetuosa della vita ed in quella piccola pozza stagnano, muoiono e questa stagnazione , questo decadimento è ciò che chiamano esistenza e solo alla fine hanno coscienza di quanta vita abbia inutilmente sprecato.

Che fare allora ? Comincia dal prendere coscienza che:
In ognuno di noi risiedono gli strumenti per ottenere la felicità e vivere una esistenza significativa

E già! Ma forse proprio tu, che ora stai leggendo, potresti non averne coscienza.
Si, forse proprio tu, ora, potresti sorridere e pensare " stupidate " ma sii sincero ed ammetti che almeno una volta hai provato la sensazione di non riuscire a "vivere la vita" per come vorresti, di non riuscire ad "esprimerti per quello che ti senti dentro".
Beh! Allora prenditi 5 minuti e riflettici un pò su questa domanda

"E se fosse proprio questa la causa dei tuoi continui problemi ?"

Ehi! Stiamo parlado di te, di realizzarti, di portare a compimento il progetto della tua esistenza e scoprire quale esso sia è una delle poche cose che contano veramente.
Tutto il resto, ma proprio tutto è solo e solamente una grande ed immensa mistificazione.
Al centro di tutto ci sei tu, solo tu, la cosa più importante, abbine cura e accetta il consiglio.......... per questa volta.

I nostri più sinceri auguri di buona vita,

La redazione.

Nella Abbazia di Westminster, sopra la tomba di un Vescovo, è scritto :
Quando ero giovane e libero e la mia immaginazione non aveva limiti, sognavo di cambiare il mondo.
Come divenni più grande e più saggio, scoprii che il mondo non avrebbe potuto essere cambiato, così ridussi la mia visione e decisi di cambiare solo il mio paese, ma anche questo sembrava essere inamovibile.
Come crebbi, al crepuscolo della mia vita, in un ultimo disperato tentativo, decisi di cambiare solo la mia famiglia, quelli più vicino a me. Ma anche questi non volevano niente di tutto ciò.
E ora che sono legato al mio letto di morte, capisco che se solo avessi cambiato per primo me stesso forse, con l'esempio, avrei potuto cambiare la mia famiglia. Dalla loro ispirazione e con il loro incoraggiamento avrei quindi potuto cambiare in meglio il mio paese. E chi lo sa, avrei potuto forse cambiare il mondo.

Home Page | Tutto su noi | Concetti Base | Testi Fondamentali | Centro Teoria e Ricerca | Linee Guida OMS | Associazione | Mappa del sito


Menu di sezione:


Copyright by 123multiplusc ultimo aggiornamento | alternattivauno@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu